ESCURSIONI

LEGGENDE DELLA VALMARECCHIA

L’itinerario, di 7/8 km, inizia con la visita alla Rocca di Torriana, definita “il Balcone della Romagna” poiché da lì si gode di un incredibile panorama su gran parte della regione. Si raggiungerà la torre, visibile da gran parte delle valli circostanti e affacciata su una vista mozzafiato a 360°.
Si proseguirà per il Santuario della Madonna di Saiano, arroccato in posizione strategica su una roccia dominante la valle. Lungo una comoda sterrata verso Montebello, si attraverseranno i ruderi di un antico abitato all‟interno dei quali albergano, per proteggersi dalla luce del giorno, alcuni pipistrelli. Unico testimone dei tempi andati e della vita fremente della campagna è un cipresso monumentale di quasi 400 anni.

SUL PROFILO DEL GIGANTE

L’escursione parte da Perticara, nell’entroterra riminese, e giunge a Talamello passando per il profilo del cosiddetto “Gigante sdraiato”, da dove si gode di paesaggi e scorci panoramici mozzafiato. Si attraverseranno i castagneti che producono, quando è stagione, i “Marroni del Pincio“, varietà pregiata di marrone tipica dell‟Alta Valmarecchia inserita nell‟Elenco Nazionale dei Prodotti Tradizionali.

I QUATTRO ELEMENTI SUL MONTE SAN BARTOLO

I boschi e la costa con falesia viva, il mare, i panorami mozzafiato, i borghi suggestivi e il sole caratterizzano questa escursione, che unisce idealmente i quattro elementi.
Un’uscita di grande fascino nel Parco Naturale del Monte San Bartolo, perla tutta da scoprire. Molti hanno sentito della sua bellezza o sono stati sulle spiagge più famose, ma pochi conoscono i sentieri per raggiungere scorci fantastici in luoghi immersi tra il blu profondo del mare e il giallo della terra.

NEL CUOR DELLA ROMAGNA

Escursione intorno a Montetiffi, noto per la produzione, dal 500, del famoso testo in terracotta (antenato della teglia da piada). Calma passeggiata nella valle del fiume Uso, zona “di notevole interesse pubblico” secondo il Ministero per i Beni Culturali e Ambientali! Si ammireranno i resti delle strutture legate alle attività umane di quest’area tra le terre dei Malatesta, dei Montefeltro, dello Stato Pontificio, del Granducato di Toscana e della Rep. di San Marino.

LA VALLE DEL FIUME BURANO

Partenza dal rifugio la Cupa Monte Nerone: l’arrivo è possibile sia in autobus che con il noleggio di e-bike o bike, predisposto in precedenza. Le bici saranno consegnate in loco.
Partenza per strada carrabile o sentiero di montagna verso la Valle del fiume Burano, percorrendo l’intero tragitto tra pianure e discese.
Il percorso non sarà troppo impegnativo e permetterà di godere di una visione panoramica a 360° su tutti i rilievi locali.
Dopo 16 km, arrivo all’incrocio con la strada provinciale Cagli/Pianello, da cui raggiungere la Valle dopo circa 1 km.
Qui si verrà accolti da un ricco buffet-aperitivo a base di prodotti locali.

GOTICA BIKE

Pedalata storica ed enogastronomica, nel cuore della Romagna solatia alla ricerca di luoghi, sapori e vicende del passato.